Breadcrumb

Torre Panoramica di Petřín (Petřínská rozhledna)

La Torre Panoramica di Petřín, uno dei simboli più importanti di Praga, fu costruita in occasione dell’Esposizione Giubilare del 1891 come copia della Torre Eiffel (con una scala di 1:5). È alta 63,5 metri e alla sua cima, che si trova alla stessa altezza sul livello del mare della vera torre Eiffel, ci si arriva tramite 299 gradini. Dal ballatoio più alto si può ammirare non solo la veduta di tutta Praga, ma, in caso di bel tempo, anche quella di una gran parte della Boemia.

Torre Panoramica di Petřín (Petřínská rozhledna), Petřínské sady, Praha 1 - Malá Strana, 118 00
Web: http://www.muzeumprahy.cz/prazske-veze, indirizzo e-mail: muzeum@muzeumprahy.cz
tel.: +420257320112, +420725831633

Orario di apertura

Novembre – Febbraio

Tutta la settimana
10.00 – 18.00

Marzo

Tutta la settimana
10.00 – 20.00

Aprile – Settembre

Tutta la settimana
10.00 – 22.00

Ottobre

Tutta la settimana
10.00 – 20.00

Visualizza le informazioni dettagliate

La vendita dei biglietti termina 30 minuti prima della chiusura.

Prezzo d'ingresso

di base

120 CZK

ridotto

65 CZK

familiare

300 CZK

Il listino completo dei prezzi dei biglietti si trova qui

Nel seminterrato: esposizione sulla storia della collina e della torre panoramica di Petřín, che presenta foto d’epoca, disegni, progetti e vestiti.

L’ascensore per gli invalidi e le persone anziane arriva fino in alto, le persone su sedia a rotelle possono arrivare con l’ascensore fino ad un’altezza di 20 metri (il ballatoio a 60 metri di altezza non è sufficientemente largo per le carrozzine). Prezzo: 60 CZK /30 CZK

Trasporto: per raggiungerla è necessaria la funicolare oppure a piedi o con altri mezzi di trasporto. La funicolare si prende arrivando alla fermata del tram (numeri 22, 20, 12) Újezd che è la fermata più vicina.

Se la funicolare è fuori uso:
Da Pohořelec (tram 22) Via Strahov o Úvoz

 

Visualizza le informazioni dettagliate

La storia dell'edficio

Nel 1889, i soci del Club dei turisti cechi si trovavano all’esposizione mondiale di Parigi, dove rimasero affascinati dalla famosa Torre Eiffel, tanto da decidere di crearne una copia dominante sopra la città di Praga. Istituirono un Consorzio per la costruzione della torre panoramica, poi versarono i primi contributi ed il magistrato concesse loro il terreno. Come luogo che avrebbe ospitato questa copia cinque volte più piccola della Torre Eiffel fu scelta la collina di Petřín, situata ad un altezza di 318 metri sul livello del mare. La costruzione della torre panoramica venne accelerata dall’Esposizione giubilare di Praga del 1891. Nel 1890 vennero preparati i progetti ed i mezzi necessari, mentre nel marzo del 1891 ebbero inizio i lavori di costruzione, realizzati secondo il progetto dell’arch. Vratislav Pasovský. Gli autori della struttura sono l’ing. František Prášil e l’ing. Julius Souček, dello stabilimento meccanico della Boemia e della Moravia. Tutta la struttura crebbe in tempi straordinariamente brevi, il 28 luglio del 1891 fu collaudata e, il 20 agosto del 1891 si tenne l’inaugurazione solenne. La torre è costituita da una struttura ottagonale in acciaio per la cui costruzione sono state utilizzate 175 tonnellate di ferro. Le otto braccia della struttura sono state ancorate a dei possenti blocchi di pietra situati ai vertici di una base ottagonale, la cui diagonale misura 20 metri. Al ballatoio panoramico, situato ad un’altezza di 51 metri, ci si arriva tramite 299 scalini e da lì si può ammirare una splendida veduta della città. L’altezza totale della torre è di 63,5 metri.
Al primo piano, situato ad un’altezza di 20 metri, è stata costruita una terrazza panoramica coperta con ballatoio. In origine, sul tetto, ad un’altezza di 60 metri dal terreno, era stata collocata una corona stilizzata con un’asta per bandiere. All’epoca, i visitatori potevano salire fino al ballatoio tramite un ascensore per sei persone alimentato da un motore a gas, che poi è stato sostituito da un motore elettrico. Nel padiglione del pianterreno c’era un ristorante. Il 5/7/1938, durante lo svolgimento della Festa della ginnastica, un corto circuito verificatosi nella torre fece divampare un incendio all’interno della cabina dell’ascensore. Fortunatamente, i visitatori riuscirono ad uscire in tempo dalla cabina e a scendere al pianterreno, anche se la parte superiore della torre rimase danneggiata e dovette essere parzialmente ristrutturata.
Il 1° maggio del 1953, sulla torre panoramica entrò in funzione l’emittente televisiva, che però portò all’eliminazione dell’ascensore, per permettere il passaggio dei cavi e dell’apparecchio di alimentazione attraverso la tromba. Anche la cabina del primo piano iniziò ad essere utilizzata dall’ente delle comunicazioni, al quale la torre era stata ceduta. In cima venne tolta la corona reale per far posto all’antenna televisiva e ad un prolungamento dell’antenna nella tromba dell’ascensore. Per i visitatori erano rimaste solo entrambe le scale ed il ballatoio panoramico superiore. Sopra il primo piano venne costruita una piattaforma per le antenne paraboliche. Nel 1980, la torre panoramica è stata chiusa al pubblico per lo stato decadente delle scale e della tromba dell’ascensore. Nel 1991, in occasione del centesimo anniversario dell’Esposizione giubilare, si è tenuta l’Esposizione generale cecoslovacca. Per questo evento, la torre panoramica, dopo esser stata sottoposta a dei lavori di restauro più urgenti, è stata aperta al pubblico ed è rimasta in servizio fino al 1999. Dal 1998 è sotto la gestione del Servizio informazioni di Praga. Nel 1999 sono iniziati i lavori di ristrutturazione generali, terminati due anni dopo. Durante questo periodo, però, la torre è rimasta quasi sempre in servizio. La ristrutturazione della torre è stata effettuata dalla società Spojprojekt Praha a. s. Entrambe le scale sono statue sostituite con scale di legno di qualità, senza nodi e munite di superficie antiscivolo. È stata installata una nuova tromba con un ascensore per invalidi e anziani che arriva fino al ballatoio panoramico superiore. Ad un’altezza di 20 metri, al posto del balcone chiuso precedente è sorto un elegante ballatoio dove possiamo trovare anche un cannocchiale. Questo ballatoio è accessibile anche ai turisti in sedia a rotelle. Al pianterreno troviamo la hall d’ingresso, un buffet e un’esposizione del Club dei turisti cechi. L’area del seminterrato è rimasta aperta e, qui, si possono osservare i pilastri sui quali poggia la torre. Qui si trova una galleria nella quale si può visitare l’esposizione permanente intitolata Jára Cimrman, un genio che non è diventato famoso. L’esposizione presenta una collezione di invenzioni curiose del XIX secolo, proveniente dal Museo Nazionale della Tecnica. Dopo la ristrutturazione, la torre panoramica è stata di nuovo aperta al pubblico il 24 marzo del 2002.

 

Visualizza la storia dell'edficio

Edifici correlati