Breadcrumb

Muro di John Lennon (Zeď Johna Lennona)

Poco tempo dopo la morte di John Lennon, qualcuno ha trasformato una lastra di pietra dell’ex acquedotto pubblico sul muro dei Giardini Maltesi in un memoriale improvvisato con un dipinto raffigurante il volto del cantante. Assieme alle candele accese aumentarono le citazioni delle canzoni di John sulla pace e la libertà e, poco dopo, si aggiunsero gli slogan accusatori nei confronti del regime totalitario. Con l'arrivo della democrazia, il muro ha perso parte del suo significato, anche se appare ancora oggi come una tavola colorata di messaggi e tag.

Muro di John Lennon (Zeď Johna Lennona), Velkopřevorské náměstí, Praha 1 - Malá Strana, 118 00

La storia dell'edficio

Probabilmente il muro più famoso di Kampa a Praga. Esso è ricoperto da murales con poesie d‘amore, testi filosofici ed immagini e venne creato un tempo dai sostenitori del movimento hippy. I giovani erano soliti incontrarsi lì negli anni ‘80, dopo la morte di John Lennon, per onorare la sua memoria lasciando messaggi sul muro ed esprimendo cosí la loro insoddisfazione per l‘ex regime comunista, che ha sempre cercato di rimuovere i murales e disperdere i raduni. Solo dopo la Rivoluzione di Velluto nel 1989, il muro è diventato meta prediletta di gruppi di turisti provenienti da tutto il mondo, come è testimoniato da numerose firme e tag.

Stazione di trasporto pubblico più vicina: Malostranskè náměstí

 

Visualizza la storia dell'edficio