Breadcrumb

Bertramka – Museo di W. A. Mozart e dei coniugi Dušek (Muzeum W. A. Mozarta a manželů Duškových)

Un’ex fattoria in stile classicista circondata da uno splendido parco nel quale si trova una sala terrena, una fontana ed un busto di W. A. Mozart. La fama di questa residenza estiva è dovuta ai coniugi Dušek, che ospitarono W. A. Mozart. Nel 1787, questi compose proprio qui la sua opera più celebre: il Don Giovanni. In questo luogo si tengono regolarmente concerti incentrati sulla musica da camera di W. A. Mozart.

Bertramka – Museo di W. A. Mozart e dei coniugi Dušek (Muzeum W. A. Mozarta a manželů Duškových), Mozartova 169, Praha 5 - Smíchov, 150 00
Web: http://www.mozartovaobec.cz, http://www.bertramka.eu, indirizzo e-mail: presidium@mozartovaobec.cz
tel.: +420241493547, +420723323320

Prezzo d'ingresso

di base

50 CZK

Questo edificio è gestito dall’Associazione Mozart. Con il contributo dell’Opera del Teatro Nazionale, in quattro sale della villa è stata allestita un’esposizione che presenta le prime mondiali del Don Giovanni e de La clemenza di Tito tenutesi nel Teatro Nostic (degli Stati) e de La finta giardiniera, l’ottava opera di Mozart che fu presentata a Praga alla fine del XVIII secolo. La compagnia Hasse-Gesellschaft ha prestato a Bertramka un’esposizione su un compositore tedesco più vecchio di una generazione e sul suo incontro con Mozart, che all’epoca era un giovane compositore molto promettente.

Visualizza le informazioni dettagliate

La storia dell'edficio

Inizialmente era un casolare vinicolo della fine del XVII secolo, che prese il nome da uno dei suoi proprietari, F. Bertramský, ristrutturato in stile classicistico nella seconda metà del XVIII secolo. Nel 1784 divenne proprietà dei coniugi Dušek – il pianista, pedagogo e compositore František Xavier e la moglie Josefina, cantante d’opera, i quali hanno probabilmente il merito di aver introdotto a Praga le opere di Mozart “Il ratto dal serraglio“ e “Le nozze di Figaro“ e di aver invitato il loro autore a Praga. Il casolare è diventato famoso grazie alla permanenza di W. A. Mozart, il quale fu qui ospite dei coniugi Dušek nel 1787, dove terminò l’opera “Il Don Giovanni“, poco prima del suo memorabile debutto a Praga il 29.10.1787. Qui Mozart compose anche l’aria da concerto “Bella mia fiamma, addio“ che dedicò alla signora Dušek. Nel 1791 Mozart soggiornò qui, in un’altra occasione. In quel periodo, il museo Bertramka aveva un aspetto diverso rispetto a come lo conosciamo oggi. Nel 1838 il casolare fu acquistato dal grande adoratore di Mozart, Lambert Popelka. Nel 1925 l’ultima proprietaria della villa lo lasciò in eredità alla Fondazione internazionale Mozarteum a Vienna, nel 1929 lo acquistò la Comunità di Mozart di Praga e rimase di sua proprietà in modo del tutto straordinario fino al 1986. In quell’anno l’edificio venne rilevato dallo Stato e, l’anno seguente, venne restaurato. Il monumento commemorativo di W. A. Mozart e dei coniugi Dušek venne fondato nel 1956 a Bertramka dal Museo Nazionale. Il 1.12.2000 fu aperta qui una nuova esposizione permanente, che riempie il piano residenziale composto da sette stanze, in due delle quali alloggiò Mozart. Gli spazi vennero riportati allo stato originario insieme al mobilio, vennero qui concentrati tutti i cimeli di Mozart e dei coniugi Dušek come: strumenti musicali, manoscritti, epistole, quadri, incisioni, stampe ed altri documenti.
Il museo Bertramka dispone di un giardino, nel quale troviamo la “sala terrena“ con le pitture originarie degli anni 1700 e 1780 (oggi funge da sala concerti), la fontana in pietra arenaria con la statua de “La Fonte viva“ di J. Kodet del 1975 ed il busto del compositore di T. Seidan del 1876. In seguito a cause legali, nell’autunno 2009, il museo Bertramka tornò alla Comunità di Mozart, suo legittimo proprietario.

Visualizza la storia dell'edficio