Breadcrumb

Vyšehrad: La storia ceca in salita e in discesa

Durante questa escursione circolare, che dal lungofiume porta fino alle mura della cittadella di Vyšehrad e, attraverso la valle del torrente Botič, fino a Karlov, potrete ammirare una veduta romantica della città e alcune architetture notevoli. Ai piedi di Vyšehrad scoprirete il fascino del cubismo architettonico ceco reso immortale dalle forme cristalline di Villa Kovařovic e di altri edifici. Il percorso passa per la zona leggendaria di Vyšehrad, il cimitero locale con la tomba chiamata Slavín e le mura barocche con una veduta incantevole della Città Vecchia e della Città Nuova. Lungo il parco Folimanka salirete a Karlov e, alla fine, potrete riposarvi nel giardino botanico di Albertov. Nonostante questo percorso sia uno dei più impegnativi, vale sicuramente la pena di farlo in qualsiasi periodo dell‘anno.

Vyšehrad: La storia ceca in salita e in discesa

DESCRIZIONE DELL'ITINERARIO:
Lunghezza dell’itinerario: 5 km

Itinerario da scaricare: Cinque passeggiate per Praga 

 

  • Piazza Palackého náměstí fermata del tram e della linea B della metropolitana “Karlovo náměstí” – Giardini di Zítek – lungofiume Rašínovo nábřeží
    Náplavka è il lungofiume più popolare di Praga ed è percorribile anche in bicicletta. Qui potete dar da mangiare ai cigni, chiacchierare con gli amici, andare alla sauna o ad una galleria sull’acqua, prendere un drink o un caffè o semplicemente star seduti e osservare come cambia il colore del cielo sopra la Moldava. Dalla primavera all’autunno, qui si tengono vari eventi: concerti, food festival, serate di ballo e, il sabato, i mercati contadini, molto popolari a Praga.
  • sotto il ponte ferroviario – via Vnislavova – via Libušina – Villa Kovařovic
    Ogni appassionato di architettura moderna sarà sicuramente attratto da Villa Kovařovic, che, assieme al giardino, rappresenta un’opera straordinaria del cubismo ceco. Gli altri edifici cubisti dell’architetto Josef Chochol si trovano sotto la rocca di Vyšehrad, sul lungofiume, in via Libušina e nella vicina via Neklanova.
  • lungofiume Rašínovo nábřeží – via Na Libušince – alla fine della strada, a destra, per la scalinata che porta a Vyšehrad
    Si tratta di un luogo misterioso e magico, sorto nel X secolo probabilmente come villaggio fortificato. In seguito, qui sorsero anche il capitolo autonomo e la sede temporanea del sovrano della dinastia dei Přemyslidi. Vyšehrad è un centro culturale e spirituale con l’imponente Basilica dei SS. Pietro e Paolo (bazilika sv. Petra a Pavla) ed alcune splendide vedute di Praga. I giardini circostanti sono il luogo ideale in cui rilassarsi e fare passeggiate. Se vi interessano la storia e l’attualità di questo luogo, Vyšehrad offre visite guidate con commento e la visita delle casematte sotterranee
  • via Štulcova – a sinistra, attorno alle mura del cimitero – Nuova prevostura – Cimitero di Vyšehrad con Slavín (Vyšehradský hřbitov se Slavínem)
    Questo luogo di sepoltura delle personalità ceche più importanti del mondo della cultura e della scienza è dominato da Slavín, la tomba centrale del cimitero. Qui trovate, tra l‘altro, le tombe dei compositori Antonín Dvořák e Bedřich Smetana e dello scrittore Karel Čapek.
  • Chiesa capitolare dei SS. Pietro e Paolo (Kapitulní chrám sv. Petra a Pavla) – Giardini di Vyšehrad
    Questa ex zona vinicola ha subito molti cambiamenti. Ora è circondata dalle mura, che offrono delle splendide vedute di Praga, soprattutto su Podolí, che è dominato dalla maestosa centrale idrica e dal molo della Moldava. Continuate lungo le mura.
  • Rotonda di San Martino (Rotunda sv. Martina) – Porta di mattoni (Cihelná brána) – via Vratislavova – via Přemyslova – casa angolare cubista
    La rotonda romanica è uno degli edifici più antichi di Praga ed è stata costruita nell‘ultimo terzo dell’XI secolo. La Porta di mattoni in stile Impero fa parte della fortificazione della cittadella di Vyšehrad. All‘interno trovate un’interessante esposizione interattiva sullo sviluppo delle fortificazioni di Praga e l‘ingresso ai sotterranei - casematte.
    La casa cubista all’angolo delle vie Přemyslova e Neklanova, edificata nel 1914 dell’architetto Josef Chochol, eccelle per la sua facciata che ricorda gli origami e per una serie di dettagli molto elaborati.
  • attraversate la via Neklanova ed il sottopassaggio sotto la linea ferroviaria – dopo il sottopassaggio, girate a sinistra – via Na Slupi – via Horská – Giardino Ztracenka – Bastione 
    Bastione – questo luogo con vedute eccezionali di Vyšehrad e della Torre panoramica di Petřín faceva parte della fortificazione della Città Nuova di Praga. Di recente è stato sottoposto a dei lavori di restauro che gli hanno dato l’aspetto attuale; in una parte del complesso c’è un ristorante.
  • via Ke Karlovu – Chiesa dell’Assunzione della Vergine Maria e di Carlo Magno a Karlov (kostel Nanebevzetí Panny Marie a sv. Karla Velikého na Karlově)
    La chiesa con il monastero dei canonici di Sant’Agostino fu fondata nel XIV secolo dall’imperatore Carlo IV. Durante la sua storia ha subito molte ristrutturazioni. L’edificio del monastero è stato usato come ospedale per i malati incurabili o come casa di cura per i lungodegenti. Ora, qui ha sede il Museo della Polizia della Repubblica Ceca.
  • via Apolinářská – Clinica ostetrica provinciale di Sant’Apollinare (Zemská porodnice u sv. Apolináře)
    Questo edificio visibile da lontano, edificato in stile inglese utilizzando mattoni rossi, funziona ancora oggi come clinica ostetrica. Le prime nascite in questa clinica risalgono al 1875.
  • via Viničná – via Kateřinská – via Benátská – Giardino botanico dell’Università Carolina di Praga (Botanická zahrada Univerzity Karlovy v Praze)
    Questo piccolo giardino con serre ed esposizioni all’aperto ha davvero molto da offrire, sia che stiate cercando un posto in cui rilassarvi o che vogliate ammirare una delle sue esposizioni.
  • via Vyšehradská – Monastero Na Slovanech - Emmaus (klášter Na Slovanech – Emauzy)
    Il monastero, fondato nel 1347 da Carlo IV, divenne il centro della cultura, dell’arte e della letteratura slava. Grazie alla pitture murali gotiche, è considerato un monumento importante. I campanili della chiesa sono costruzioni moderne, poiché quelli originari furono distrutti nel febbraio del 1945 durante un bombardamento di Praga da parte degli americani, che, a causa del maltempo, avevano perso l‘orientamento, confondendo Praga con Dresda.
  • Chiesa di San Giovanni Nepomuceno a Skalka (kostel sv. Jana Nepomuckého na Skalce) – piazza Karlovo náměstí – via Na Moráni – piazza Palackého náměstí con il munumento del politico e storico ceco František Palacký

Visualizza le informazioni dettagliate

Edifici correlati