Breadcrumb

Castello di Praga - Torre delle Polveri Mihulka (Prašná věž Mihulka)

Questa torre delle polveri era la più possente delle torri d’artiglieria; tuttavia, le sue qualità difensive non furono mai state messe alla prova. Venne edificata alla fine del XV secolo come parte della nuova fortificazione del castello. All’epoca di Rodolfo II, qui c’era un laboratorio di alchimia, poi fu utilizzata come deposito della polvere da sparo, carcere sotterraneo e, fino al XX secolo, come dimora del sagrestano della Cattedrale di San Vito, San Venceslao e Sant’Adalberto. Oggi ospita un’esposizione permanente sulle guardie del Castello.

Castello di Praga - Torre delle Polveri Mihulka (Prašná věž Mihulka), Pražský hrad, Praha 1 - Hradčany, 119 08
Web: http://www.hrad.cz, indirizzo e-mail: tourist.info@hrad.cz
tel.: +420224372434

Orario di apertura

Novembre – Marzo

Tutta la settimana
09.00 – 16.00

Aprile – Ottobre

Tutta la settimana
09.00 – 17.00

Prezzo d'ingresso

di base

70 CZK

ridotto

40 CZK

familiare

140 CZK

PREZZI DEI BIGLIETTI

  • la torre è anche inclusa nel biglietto dell’itinerario di visita A del Castello di Praga
  • il listino completo dei prezzi dei biglietti si trova qui

L’ESPOSIZIONE PERMANENTE "Dalla scorta dei principi alla Guardia del castello” descrive la storia e l’attualità dell’unità che garantisce la sicurezza del presidente della repubblica.                                                                                 

Visualizza le informazioni dettagliate

La storia dell'edficio

Tra il ristorante Vikárka e l’adiacente casa di Mladota si trova un cortile dal quale si accede ad una parte della fortificazione settentrionale, dominata dalla torre delle polveri chiamata Mihulka (diametro 20 metri, altezza 44 metri). In seguito, molte torre circolari sarebbero state chiamate Mihulka, secondo la somiglianza con le lamprede dalla bocca circolare. Nel XIII secolo, qui c’era già una torre che faceva parte del baluardo di difesa delle mura di cinta settentrionali del Castello. Alla fine del XV secolo, nella nuova fortificazione settentrionale, Benedikt Ried edificò una torre possente che avrebbe dovuto avere la funzione di bastione d’artiglieria, anche se però poi non fu mai utilizzata per questo scopo. Nel periodo rinascimentale, qui si trovava l’officina del fonditore di campane Tomáš Jaroš, autore della Fontana Canterina che si trova presso la Residenza estiva reale e della campana Sigismondo. Sotto il regno di Rodolfo II, vi era qui un laboratorio alchimistico, durante la guerra dei trent’anni, invece, c’era un deposito di polvere da sparo che diede il nome al Ponte delle Polveri. Durante la guerra dei trent’anni, l’esercito svedese provocò una grande esplosione che danneggiò la torre. In seguito, la torre venne utilizzata anche come abitazione per i sacrestani della cattedrale di San Vito. La torre Mihulka è stata aperta al pubblico nel 1982, in occasione di un’interessante esposizione sull’artigianato medievale, soprattutto sulla fonditura rinascimentale, sull’astrologia e sull’alchimia presso la corte di Rodolfo II e sulla fortificazione tardo gotica del Castello.
Il nome Mihulka risale al XIX secolo. Prima di allora veniva chiamata Torre Nuova, Bastione Circolare, Laboratorium o Laboratorium svedese.
Il 15 dicembre del 2004, nella torre è stata aperta una nuova esposizione permanente dell’Istituto di storia militare che descrive la storia militare sul territorio boemo.
Dal 1962, il Castello di Praga è un monumento culturale nazionale.

 

Visualizza la storia dell'edficio

Edifici correlati