Breadcrumb

Basilica dell’Assunzione della Vergine Maria a Strahov (Bazilika Nanebevzetí Panny Marie na Strahově)

Il nucleo di questa abbazia situata al centro del monastero premostratense di Strahov è formato da una basilica romanica con transetto gotico e due torri rinascimentali modificate in stile barocco. La chiesa ha acquisito il suo aspetto barocco attuale tra il 1742 ed il 1758. Nei cartigli lungo le pareti della navata principale ci sono degli affreschi raffiguranti alcune scene della vita di San Norberto, il fondatore dell'ordine. Durante le messe, nella chiesa si possono ascoltare dei canti gregoriani.

Basilica dell’Assunzione della Vergine Maria a Strahov (Bazilika Nanebevzetí Panny Marie na Strahově), Strahovské nádvoří 1/132, Praha 1 - Hradčany, 118 00
Web: http://www.farnoststrahov.cz, http://www.strahovskyklaster.cz
tel.: +420220517208, +420777742164

Funzioni religiose romano-cattoliche che si svolgono regolarmente:

  • lun - sab: 18.00
  • dom: 10.00 a 18.00

La chiesa viene aperta per le visite circa 30 minuti prima e mezzora dopo la messa.
Visita con commento su prenotazione
Concerti di musica classica

 

Visualizza le informazioni dettagliate

La storia dell'edficio

La chiesa dell’Assunzione della Vergine Maria è una basilica romanica a tre navate con il transetto gotico, prolungato nel 1627, e con il presbiterio in stile rinascimentale. La chiesa fu costruita nella seconda metà del XII secolo. Negli anni 1258 - 1263 assunse l’aspetto gotico che rimase tale per secoli. Un’indagine storica degli anni ´50 del XX secolo non ha trovato traccia degli effetti del devastante incendio del XIII secolo, né della distruzione della chiesa nel periodo degli ussiti. Negli anni 1601 – 1605, nel periodo dell’abate Lohelius, fu eseguita una ricostruzione in stile rinascimentale, il cui autore fu evidentemente G. Bossi de Campione. Dopo i danni subiti durante i bombardamenti di Praga nel 1742, furono eseguite modifiche in stile tardo barocco sulla facciata della chiesa (T. Haffenecker, A. Lurago, sculture di Jan Antonín Quittainer) e negli interni: affreschi raffiguranti la vita di S. Norberto e tableau con la vita della Vergine Maria del pittore silesiano Vilém Neuenherz (1743). La decorazione degli intonaci è di Jan Palliardi, quella dell’altare principale e i dei dieci altari laterali sono del famoso scalpellino praghese Josef Lauermann (1769). Le statue dell’altare principale sono di Ignác Platzer, le statue degli altari laterali di J. A. Quittainer. I dipinti sugli altari sono prevalentemente di M. Leopold Willmann, F. Xaver Balko e Siard Nosecký. Sin dall’inizio furono aggiunte le cappelle alla chiesa. Al centro del transetto troviamo la cappella della Vergine Maria Pasovská (sul luogo dove giaceva la cappella gotica dei Santi Angeli del XIV secolo). Fu fatta costruire da Albrecht di Valdštejn per il generale imperiale Pappenheim e suo nipote Berthold, i quali caddero nella battaglia di Lützen. Sull’altare troviamo una copia del dipinto della Vergine Maria Pasovská e sul soffitto l’affresco della Battaglia di Lützen di Siard Nosecký. Sulla parte opposta della chiesa si trova la più grande cappella di S. Voršila, originariamente gotica. Questa comprende l’altare di S. Voršila e l’altare di S. Norberto, fondatore dell’Ordine dei Premostratensi e patrono della terra, le cui reliquie furono trasferite nel 1627, dal Monastero Premostratense di Magdeburgo a Strahov, e furono sepolte in questa cappella. Nel 1174 venne sepolto nella chiesa anche il suo co-fondatore Vladislao II (Valdislav II) e, prima di lui, sua moglie Gertrude e l’altro co-fondatore Jindřich Zdík (morì nel 1150). Durante un’indagine archeologica non furono però trovate le loro tombe. Nella chiesa operarono i famosi organisti Jan Křtitel Kuchař e Robert Führer. Nel 1787 improvvisava sull‘organo W. A. Mozart. L’organo originario fu sostituito dopo il 1900. Papa Giovanni Paolo II conferì all’abbazia dell’Assunzione della Vergine Maria il titolo di Basilica minore ed i festeggiamenti per questo evento si tennero l´1 e il 2 febbraio 1992.

 

Visualizza la storia dell'edficio

Edifici correlati