Breadcrumb

Giardino Botanico della Città di Praga, la Serra Fata Morgana (Botanická zahrada hl. m. Prahy, Skleník Fata Morgana)

Il giardino offre una superficie espositiva di quasi 30 ettari, inclusi il vigneto storico di Santa Clara, il Giardino Giapponese e l’eccezionale serra tropicale Fata Morgana. In questa serra, lunga 130 metri e divisa in tre parti indipendenti con una temperatura e umidità differenti, si può ammirare la natura tropicale in qualsiasi periodo dell’anno.

Giardino Botanico della Città di Praga, la Serra Fata Morgana (Botanická zahrada hl. m. Prahy, Skleník Fata Morgana), Trojská 800/196, Praha 7 - Troja, 171 00
Web: http://www.botanicka.cz, indirizzo e-mail: info@botanicka.cz
tel.: +420234148111

Orario di apertura

Novembre – Febbraio

Tutta la settimana
09.00 – 16.00

Marzo

Tutta la settimana
09.00 – 17.00

Aprile

Tutta la settimana
09.00 – 18.00

Maggio – Settembre

Tutta la settimana
09.00 – 20.00

Ottobre

Tutta la settimana
09.00 – 17.00

Visualizza le informazioni dettagliate

Serra Fata Morgan: lunedì chiuso!

Prezzo d'ingresso

di base

150 CZK

ridotto

75 CZK

familiare

375 CZK

La storia dell'edficio

Il giardino botanico della Città di Praga

Il giardino botanico si estende oltre il bacino di Troja, essendo la sua superficie di 70 ettari circa su un terreno aspro, elevato dai 179 ai 276 metri al di sopra del mare. Il piano di costruire il giardino botanico fu approvato nel 1968. Il giardino fu realizzato successivamente, in accordo con il progetto vincente degli architetti Josef Hrůza e Jiří Navrátil, e dell’ingegner J. Jager.
La costruzione del giardino è un progetto a lungo termine, a causa della sua vastità. Fino al 1992, il giardino non fu per lo più accessibile e, l’esposizione iniziale fu aperta su una superficie di 3 ettari, pianificata come un parco con le collezioni di piccole piante da bulbo, piante sempreverdi, fiori annuali e piante curative e brughiere, piante xerofile e idrofile, con un serra con piante alpine e, un dipartimento di dendrologia con macchie di conifere nazionali e straniere.
L’area odierna, aperta al pubblico nella stagione estiva, si estende su una superficie di 4 ettari, e   separatamente dall’iniziale esposizione, possiamo vedere un giardino giapponese con varietà originali di piante giapponesi, un’esposizione geografica di piante provenienti dalla Turchia e dal Mediterraneo, con una collezione di iris al di sotto. C’è un unica meridiana floreale nel giardino, dove, inoltre, è stata costruita una nuova serra chiamata Fata Morgana. La sua costruzione è stata completata nell’estate del 2003. Quest´ultima è stata aperta al pubblico il 12 giugno 2004. È lunga 130 metri, profonda 13, è estesa quasi oltre 2200 metri, ed è divisa in 3 parti:
- piante grasse, savana del centro-america, Madagascar e semi-deserto sudafricano,
- foresta pluviale tropicale( con una cascata di 7 metri),
- serre raffreddate artificialmente, area delle Ande e di Città del Capo, Tasmania, Nuova Zelanda

Vengono create gradualmente nuove esposizioni. Il giardino non serve solo come fonte di apprendimento per il pubblico, ma anche come luogo di condotta scientifica con problematiche relative alla protezione delle aree naturali di alcuni tipi di piante e, la conservazione delle diverse specie e tipologie di piante. Ci sono condizioni favorevoli per questo lavoro, legate al fatto che esistono all’incirca 12 ettari di aree protette di riserva naturale (Salabka, Haltýř, Pustá vinice, Podhoří a Velká skála). Il giardino conserva, inoltre, il vigneto di Santa Clara- Salabka e il Parco naturale Drahaň.

Visualizza la storia dell'edficio

Edifici correlati