Breadcrumb

Sinagoga Spagnola – Museo Ebraico di Praga (Španělská synagoga)

Nel 1868, al posto dell’oratorio ebraico più antico di Praga chiamato la "Scuola Vecchia" venne edificata, in stile moresco, la Sinagoga Spagnola (progetto di Vojtěch Ignác Ullmann e Josef Niklas). Dal 1836 al 1845, nella Scuola Vecchia lavorò come organista František Škroup, il compositore dell'inno nazionale ceco.

Sinagoga Spagnola – Museo Ebraico di Praga (Španělská synagoga), Dušní 12, Praha 1 - Josefov, 110 00
Web: http://www.jewishmuseum.cz, http://www.bejt-praha.cz, indirizzo e-mail: office@jewishmuseum.cz
tel.: +420222749211

Orario di apertura

Novembre – Marzo

Lunedì
09.00 – 16.30
Martedì
09.00 – 16.30
Mercoledì
09.00 – 16.30
Giovedì
09.00 – 16.30
Venerdì
09.00 – 16.30
Domenica
09.00 – 16.30

Aprile – Ottobre

Lunedì
09.00 – 18.00
Martedì
09.00 – 18.00
Mercoledì
09.00 – 18.00
Giovedì
09.00 – 18.00
Venerdì
09.00 – 18.00
Domenica
09.00 – 18.00

Visualizza le informazioni dettagliate

tranne il sabato e le festività ebraiche
La modifica dell’orario di apertura dipende dall’ora solare e legale.

Programma

La storia dell'edficio

Fu edificata in stile moresco tra il 1867 ed il 1868, all’angolo delle vie Dušní e Vězeňská (progetto di Ignác Ullmann e Josef Niklas), dove in precedenza si trovava una sinagoga più antica chiamata Scuola Vecchia o Templ, che secondo le notizie dell’epoca esisteva già nel XII secolo. In origine, le sinagoghe venivano utilizzate come scuole per l’istruzione generale dei giovani e degli adulti appartenenti alla comunità ebraica. Alla fine del XV secolo, Isabella di Castiglia cacciò gli Ebrei dalla Spagna e, un gruppo di questa comunità trovò rifugio a Praga, proprio nella Scuola Vecchia, che da quell’epoca viene chiamata anche Sinagoga Spagnola. Quando la capacità del vecchio edificio cominciò ad essere insufficiente, si iniziò a costruire un nuovo edificio che, per quell’epoca, era molto ben attrezzato dal punto di vista tecnico. Aveva il riscaldamento centralizzato e una buona acustica, visto che qui venivano insegnati canto e musica da chiesa di alto livello e, ciò, viene testimoniato dal fatto che, dal 1836, il direttore del coro fu František Škroup (autore della musica del nostro inno).
I lavori di costruzione si svolsero sotto la guida di Quido Bělský. Al centro di questo edificio neorinascimentale dalla pianta quadrata si erge una cupola possente. La notevole decorazione dell’interno, che imita gli interni di Alhambra, in Spagna, è stata progettata dagli architetti Antonín Baum e Bedřich Münzberger. Lo spirito delle tradizioni religiose si può notare solo negli ornamenti della decorazione interna; le superfici sono ricoperte da basse decorazioni arabesche a stucco con motivi geometrici e vegetali, ispirati all’architettura islamica, caratterizzata da ricche dorature e policromie, e questo si ripete anche negli accessori di fattura artigianale. L’edificio è composto anche da ricche vetrate colorate. Nel 1935, l’architetto Karel Pecánek ha aggiunto un edificio moderno chiamato Sinagoga Invernale.
Nel 1941, la Sinagoga ha cessato di essere utilizzata per la celebrazione di funzioni religiose e, nel 1955, è passata al Museo Ebraico. Tra il 1958 ed il 1959, gli interni sono stati restaurati secondo il progetto dell’architetto Otto Rothmayer. Dal 1960, ha ospitato un’esposizione di tessuti sinagogali che, nel 1979, è stata chiusa a causa delle cattive condizioni dell’edificio. Tra il 1995 ed il 1998, dopo molti rinvii, l’edificio è stato ristrutturato secondo il progetto dell’architetto Petr Běťák. Sono state restaurate le facciate e le condutture, anche se è stata dedicata una maggior attenzione agli interni, soprattutto alla decorazione pittorica e a stucco, alle dorature, alle vetrate, agli organi, agli elementi in metallo ed in legno, alle pietre e ai tessuti.
L’esposizione permanente del Museo Ebraico, che si trova nella navata principale e nella galleria della sinagoga, è intitolata “La storia degli Ebrei, dall’emancipazione sino ai giorni nostri” e, si ricollega all’esposizione della sinagoga di Maisel intitolata “La storia degli Ebrei in Boemia ed in Moravia, dai primi insediamenti fino all’inizio dell’emancipazione (dal X al XVIII secolo)”.
La Sinagoga Spagnola è stata aperta al pubblico il 26/11/1998.

 

Visualizza la storia dell'edficio

Edifici correlati