Breadcrumb

Torre Jindřišská (Jindřišská věž)

Con la sua altezza di 65,7 metri, questa torre tardo-gotica situata nelle vicinanze della Chiesa di Sant’Enrico e Santa Kunhuta è il più alto campanile a sé stante di Praga. Oggi, questo monumento offre ai visitatori una veduta dal decimo piano, un ristorante situato direttamente nella cella campanaria, un museo e una galleria. Un'altra caratteristica unica è il carillon, composto da una serie di dieci campane di bronzo fuso situato nel sottotetto della torre progettato per l'ascolto dall’interno.

Torre Jindřišská (Jindřišská věž), Jindřišská, Praha 1 - Nové Město, 110 00
Web: http://www.jindrisskavez.cz, indirizzo e-mail: info@jindrisskavez.cz
tel.: +420224232429, +420608346521
Seguici su Facebook

Orario di apertura

Novembre – Marzo

Tutta la settimana
10.00 – 18.00

Aprile – Ottobre

Tutta la settimana
10.00 – 19.00

Prezzo d'ingresso

di base

120 CZK

ridotto

80 CZK

familiare

290 CZK

Il listino completo dei prezzi dei biglietti si trova qui

Visualizza le informazioni dettagliate

Programma

La storia dell'edficio

La torre tardo gotica Jindřišská, situata presso la chiesa di S. Jindřich e Kunhuta (sv. Jindřicha a Kunhuty), è un campanile a sé stante, ispirato ai campanili italiani. Inizialmente, un campanile in legno degli anni 1472 – 1476 era situato altrove rispetto a quello odierno.
L’attuale campanile in pietra fu costruito alla fine degli anni ´70 del XVI secolo, sul luogo dove sorgeva il cimitero della chiesa. Aveva due piani, era a forma prismatica con un alto tetto piramidale e quattro torrette. Nel 1648 serviva da torre di guardia, quando fu distrutto dai colpi di cannone svedesi. La torre venne danneggiata anche durante l’assedio prussiano nel 1757 e nel 1801, quando il suo sottile tetto gotico si spezzò durante una tempesta. Un accurato restauro e la ricostruzione in stile neogotico avvennero negli anni 1876 – 80, secondo il progetto dell‘architetto Josef Mocker; fu costruito anche un nuovo tetto d‘ardesia. La travatura del 1879 è alta 32,6 m ed è un esempio di perfetta carpenteria. La torre è prismatica, rivestita di blocchi di arenaria, ha due cornicioni ed è divisa in tre piani. Sul ballatoio, su tutte e quattro le pareti, si trovano quadranti di orologi. Ogni angolo termina, in alto, con torrette ottagonali. In seguito alla ricostruzione, la torre raggiunse i 65,7 m e divenne la torre a se stante più alta di Praga. Un’ulteriore ricostruzione fu eseguita negli anni 70 del XX secolo, quando furono riparati il tetto ed il manto in pietra.
L’orologio è presente sulla torre dal 1577, nel 1757 fu danneggiato e, durante il restauro del 1879, rinnovato. Ai lati del quadrante si trovano gli stemmi colorati della Città Vecchia, della Città Nuova (Staré e Nové Město) e delle regioni Boeme. L’orologio della torre è stato messo in funzione dopo la ricostruzione, il 26. 3. 2003.
Durante la sua storia, nella torre sono state gradualmente installate dieci campane, delle quali solo una si è conservata, quella più antica. Si tratta della campana Maria, fusa nel 1518 nell’officina del fonditore di campane Bartoloměj della Città Nuova. La campana pesa 723 kg e ha un diametro di 101 cm.
Nel novembre 2001 iniziarono i lavori di restauro degli interni della Torre Jindřišská (Jindřišská věž), i quali furono approvati dai conservatori in modo da non attaccare la muratura originale. Questa costruzione in calcestruzzo armato non intacca affatto la muratura in pietra e, nonostante ciò, nella torre troviamo 10 piani con aria condizionata e con un’illuminazione moderna, una scalinata ed un ascensore veloce. Dal decimo piano si può godere di una splendida veduta sul centro città.
Ai piani settimo e nono fu aperto il ristorante "Zvonice", del quale fa parte anche l’originale campana di S. Mario. Questa campana fu restaurata nell’officina di Petr Manoušek. L’interno del ristorante a tre piani mette in evidenza le travi originarie ben conservate ed accessori di stile del fabbro V. Minařík.
In occasione del 655° anniversario della fondazione della Città Nuova, fu rimesso in funzione il restaurato orologio della torre e fu inaugurata la targa commemorativa. La torre fu aperta al pubblico l‘ 8 dicembre 2002.
Nel maggio 2003 fu installato un carillon nel sottotetto, costituito da dieci campane in bronzo. Tutte e dieci portano i nomi del loro predecessore

Visualizza la storia dell'edficio

Edifici correlati