Breadcrumb

Castello di Praga – Le Scuderie Imperiali (Císařská konírna)

Oltre ad avere interessi curiosi, l'imperatore Rodolfo II era anche un appassionato ed un collezionista di cavalli. Per questa sua passione non esitò a demolire una parte delle mura del castello e l'edificio della vecchia canonica per far costruire, attorno al 1583, delle meravigliose scuderie che oggi vengono utilizzate per scopi espositivi e per ospitare esposizioni temporanee.

Castello di Praga – Le Scuderie Imperiali (Císařská konírna), Pražský hrad - II. nádvoří, Praha 1 - Hradčany, 119 08
Web: http://www.kulturanahrade.cz, indirizzo e-mail: info@hrad.cz
tel.: +420224372434, +420224372415

  • Aperto solo nel periodo di svolgimento delle esposizioni.
  • I prezzi dei biglietti si differenziano a seconda del tipo e della grandezza dell’esposizione.

Visualizza le informazioni dettagliate

La storia dell'edficio

Se si entra al complesso del Castello da nord, cioè dal ponte delle Polveri (Prašný most), si passa accanto alle postazioni delle guardie del Castello presenti su entrambi i lati della Porta Settentrionale, chiamata anche porta Pacassi. A sinistra del passaggio della porta, troviamo l’accesso alla Scuderia Imperiale, oggi sala da esposizioni e concerti. Già sotto il regno di Ferdinando I, su entrambi i lati della Porta Settentrionale, si trovavano le scuderie. Dopo il 1583, Rodolfo II, amante e collezionista di cavalli, fece costruire al loro posto una nuova splendida scuderia, che all’epoca veniva molto apprezzata. Per far ciò, fu demolito l’angolo delle mura romaniche e l’edificio chiamato Stará Vikárka, al posto del quale l’imperatore concesse un edificio alternativo al capitolo di San Vito. Qui venne edificato uno spazio lungo con una volta a botte a settori. La volta è munita di una rete di costoloni in stucco, non autentici. Nel XX secolo, l’area sul lato orientale è stata probabilmente suddivisa e utilizzata come corridoio, palestra e officina di verniciatura. Negli anni ottanta, l’Ufficio del presidente della Repubblica ha iniziato a pianificare la ristrutturazione e, negli anni novanta è stato deciso in modo definitivo che qui sarebbe stata allestita una grande sala espositiva indipendente, nella quale oggi si trovano le esposizioni dell’Amministrazione del Castello di Praga. In caso di eventuali concerti, la sala può contenere fino a 350 posti a sedere.
Dal 1962, il Castello di Praga è un monumento culturale nazionale.

Visualizza la storia dell'edficio

Edifici correlati